Banner
Banner
Pino Cerami di G. Petrantoni

  CERAMI :

 LA GLORIA GIUNGE ALL'ORA DEL TRAMONTO

Tra i corridori che maggiormente hanno acceso la mia fantasia, oltre naturalmente a quelli che hanno compiuto imprese leggendarie, un posto in prima fila lo occupano i corridori longevi, ciclisticamente parlando.

Leggi tutto...
 
VALENTINO GASPARELLA di F.Mangano

Le stagioni color arcobaleno

di Valentino Gasparella

 

 

Cominciò nel ‘52 la storia, anzi la leggenda ciclistica, di Valentino Gasparella, classe 1935, veneto di Isola Vicentina. Cominciò come spesso succede: due amici già corridori lo invitarono ad uscire in allenamento con loro. Lui li seguì  con la sua bicicletta modello femminile, senza  la canna ma sopratutto senza il cambio.

Leggi tutto...
 
Doping: i cacciatori di balle di M. Pastonesi

 

Doping: i cacciatori di balle

di Marco Pastonesi

Antidoping. E se poi si viene beccati, l’importante è negare, e inventarsi una buona scusa.

Leggi tutto...
 
Presentazione Museo in memoria di Antimo Murgia

 

Sabato 12 ottobre 2013 alle ore 10,00  presentazione del Museo della borraccia  e del ciclismo dedicato a Antimo Murgia, MANDAS ex Palazzo Municipale Piazza IV Novembre. Interverranno personalità politiche, ex ciclisti sardi. Ingresso Libero

 
MATTEO BONO di M. Pastonesi

 

Beato l’ultimo: Bono 

di Marco Pastonesi

La storia del “beati gli ultimi, perché saranno i primi” si realizza – finora, con assoluta certezza – soltanto nel ciclismo. E solo il giorno della cronometro. Quando la classifica generale viene rovesciata per l’ordine di partenza. Cioè: l’ultimo parte per primo.

Leggi tutto...
 
Mostra Aspettando il Museo della Borraccia e del Ciclismo

Grande cesso della mostra di presentazione del Museo dei pagliacci di Mandas, buona presenza di pubblico riunito sotto il tendone da circo giunto da ogni parte della Sardegna, ora siamo in attesa delle taniche per l'allestimento definitivo del Muntonasciu.

Leggi tutto...
 
Mario Maino di Flavio Scalcon

 

MARIO MAINO

Mario Maino nasce a Novoledo di Villaverla il 8-10-1940, la sua non è certo una famiglia ricca ,ben presto e’costretto per contribuire al fabbisogno famigliare ad inforcare una vecchia bici ,e fare su e giù da Vicenza per lavorare.La domenica poi ,dopo la messa ,con il fratello e un cugino corridori ,via per il Costo verso l’altopiano di Asiago, o verso Recoaro, sempre con la sua bici normale a tenere testa ai due rivali ,loro con la bici da corsa.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 9
Banner

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra Per informazioni privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information